TESTIMONIANZA DI MONICA, VOLONTARIA DI ABIO COMO

Il mio percorso in ABIO è ancora acerbo:il tempo di completare il ciclo di formazione e indossare con orgoglio la spilla dorata di volontaria per poi veder calare il sipario.
E’ sceso il silenzio su un tempo della mia vita che avevo fortemente scelto di donare agli altri e in particolare ai piccoli pazienti del Valduce di Como, che a volte si trovano ad affrontare sfide più grandi di loro con contagiosa serenità.
Quello che mi manca in questi mesi di lontananza dal Reparto è respirare il loro coraggio di piccoli combattenti: un grande insegnamento per molti adulti che di fronte alle piccole difficoltà mollano tutto.
Mi ricordo la serenità spiazzante di un bimbo che, mentre ci dilettavamo a fare un puzzle, mi ha mostrato, con estrema naturalezza, la sua nuova ‘amica ‘: la macchinetta per tenere a bada la glicemia
O ancora la forte stretta alla mano di una bimba, immobilizzata a letto dal suo male, quasi a volermi dire ‘non andare via, resta ancora qui con me ‘.
Piccoli eroi, piccoli guerrieri che danno più di quello che noi diamo loro.
A tutti loro dico : torneremo e saremo di nuovo insieme ad affrontare piccole grandi sfide che la vita ci pone, con un sorriso e tanto coraggio